Cala Martina

Cala Martina, luogo incontaminato e caratteristico, si trova nel golfo di Follonica, all’interno della Riserva Naturale delle Bandite di Scarlino, a circa 7,5 km dalla cittadina. Più piccola della vicina Cala Violina, è racchiusa tra due promontori, il promontorio che divide le due calette è Punta Francese.

Cala Martina deve parte della sua notorietà al fatto di essere stata il luogo in cui Giuseppe Garibaldi si imbarcò su un peschereccio spezzino per arrivare a Porto Venere (il 2 giugno 1849)per scappare dalle guardie pontificie. Sul percorso che porta alla spiaggia si trova un monumento (realizzato nel 1949 da Tolomeo Faccendi) che ricorda l’accaduto, oltre ad un cippo commemorativo sito nel mare.

Si può giungere alla spiaggia solo a piedi o in bicicletta.

La spiaggia è libera, rocciosa, non ci sono strutture balneari, di non facilissimo accesso, adatta a chi ama la natura incontaminata e primitiva. L’assenza della sabbia e la presenza di scogli e sassi rendono l’acqua ancor più trasparente e cristallina, presentando agli occhi di chi guarda uno spettacolo naturale indescrivibile, facendo sentire gli ospiti fuori dalla normale realtà, come trasportati in un ‘piccolo Eden’.