Follonica

Una città affacciata sul mare

Follonica è una fra le mete estive più rinomate di tutta la Toscana.

La progressiva espansione urbana verso il mare, avvenuta in più fasi nell’arco del secolo scorso, ha reso Follonica una città prevalentemente a vocazione turistica. In realtà, la città nasce nel XVI secolo (d.C.) come polo siderurgico.

Infatti, il centro storico coincide con il vecchio muro perimetrale (recinto magonale) che racchiudeva le ferriere.

Le spiaggie e il golfo

Il litorale di Follonica è particolarmente apprezzato per il fondale marino sabbioso che digrada lentamente verso il largo. Una caratteristica che permette a chiunque di potersi immergere in acqua senza correre rischi.

I numerosi stabilimenti balneari disseminati lungo la costa offrono, agli amanti del mare, la possibilità di passare piacevoli giornate sulla spiaggia in compagnia di amici e familiari.

Non mancano comunque anche ampi lembi di spiaggia libera. Inoltre, negli ultimi 18 anni è stata più volte bandiera blu e nel 2017 ha ricevuto le 5 vele da Legambiente.

Riconoscimenti che costituiscono, fin dalla loro istituzione, una garanzia sulla qualità delle acque del mare e sui servizi forniti ai visitatori.

Le strutture ricettive

Follonica è una città ricca di strutture alberghiere, extra alberghiere, ed altre ancora: come campeggi, agriturismi e Bed & Breakfast.

Il turista può dunque scegliere, in base alle proprie necessità o preferenze, la struttura che ritiene più idonea per il proprio soggiorno.

Attività ricreative ed eventi

Follonica offre anche numerose opportunità di intrattenimento: dalle opere teatrali al cinema d’autore, passando per conferenze, fiere, concerti e i vari eventi organizzati dall’amministrazione comunale e dai privati, o da entrambi.

La vicina riserva naturale di Montioni fornisce agli amanti delle escursioni e dell’attività fisica un ottimo pretesto per organizzare delle attività all’aria aperta.

Arte e cultura

Follonica è una cittadina ricca sia di storia che di luoghi da visitare. Il museo del MAGMA, l’ex-complesso siderurgico e le mostre d’arte moderna, ospitate presso la pinacoteca, offrono al turista la possibilità di fare un viaggio attraverso le trame della storia del territorio. Non solo, all’interno del parco di Montioni ci sono alcuni luoghi che nel Medioevo hanno giocato un ruolo fondamentale nella storia di questo comprensorio.

MAGMA

Il MAGMA, il cui acronimo sta per Museo delle Arti in Ghisa nella Maremma, venne inaugurato nel 1970 in una sede provvisoria. Dal 1998 il museo è ospitato permanentemente all’interno del vecchio Forno di San Frediano.

All’interno del museo è possibile, attraverso un allestimento multimediale, ripercorrere il processo di produzione della ghisa, sia in ambito locale che internazionale. Nella sezione etrusca invece sono esposti alcuni dei reperti rinvenuti durante lo scavo dell’insediamento siderurgico etrusco in località Rondelli.

Teatro

L’ex-complesso siderurgico ospita, oltre al MAGMA, ospita anche il teatro della città di Follonica. Il progetto di restauro della fonderia Leopolda, edificio che attualmente accoglie il teatro, è stato curato dall’architetto Vittorio Gregotti.

La sua inaugurazione ha avuto luogo il 27 ottobre del 2014 con un concerto di Franco Battiato. Attualmente la platea può contenere un massimo di 416 persone. All’interno dei locali è presente anche una caffetteria e un ristorante.

Pinacoteca

L’edificio, che risale ai primi del ‘900, è stato prima casa del fascio e poi casa del popolo. Oggi è la sede della pinacoteca civica. Al piano si trovano le collezioni permanenti donate da alcuni pittori follonichesi e da altri artisti d’arte contemporanea.

La sala con le colonne in ghisa al pian terreno invece è tutta dedicata alle mostre temporanee. Negli anni ve ne sono state anche alcune di artisti molto importanti a livello internazionale, come: Mirò e Dalì.