il mare

Lungo gli 8 km di spiaggia del Comune di Follonica, si alternano stabilimenti balneari e spiagge libere e proprio di quest’ultime prenderemo in esame le caratteristiche, partendo da nord verso sud, con la premessa che è sempre consigliato, soprattutto in alta stagione e nei week-end, l’uso della bicicletta per raggiungerle; per incentivare l’uso di tale mezzo c’è un’ampia presenza di rastrelliere sul Lungomare.

Nella ZONA NORD, dal confine con la provincia di Livorno, la prima spiaggia che incontriamo è la Bau Beach in zona Boschetto, che nel periodo estivo (dopo ordinanza comunale che esce indicativamente i primi di giugno) viene adibita a spiaggia per cani, dove gli amici a quattro zampe possono fare un tuffo in acqua senza problemi. È l’unica spiaggia della città con sassi e ciottoli. In macchina si raggiunge imboccando Viale Italia – il Lungomare di Follonica – dopo aver percorso tutta Via Don Sebastiano Leone.

Proseguendo verso sud, superato il Villaggio Svizzero, troviamo la spiaggia Ex-Tony ’s, la più frequentata dai giovani dato che è stata adibita a Play Area, ovvero un’area in cui sono consentiti giochi con il pallone, racchettoni e altri sport da mare; non vi sono attrezzature come porte da calcio o reti da pallavolo, ma sono presenti docce pubbliche ad uso gratuito. Durante tutta l’estate è qui che vengono organizzati i Beach Party, con musica e divertimenti in riva al mare. (Dpcm permettendo). L’arenile è leggermente più stretto, ma il mare è comunque splendido.

A partire dalla Play Area inizia anche la duna storica di Follonica, che prosegue per un chilometro circa: ospita un particolare ecosistema che ha l’importante funzione di protezione dall’erosione, pertanto è vietato calpestarla e attraversarla per arrivare in spiaggia, vi ricordiamo quindi di usare le apposite scalette.

Il tratto di spiaggia da qui fino ai bagni Marula, confine ideale della ZONA NORD, è quello dove sono più numerosi gli stabilimenti balneari, ma incastonati tra essi vi sono altri segmenti di spiaggia libera.

Parcheggi per la ZONA NORD: quartiere Pratoranieri – parcheggi gratuiti; Viale Italia (accedendo da Via Don Sebastiano Leone) – gratuiti; piccolo parcheggio gratuito, inserito nella mappa, accedibile da Viale Italia.

Procedendo verso sud, dallo stabilimento Eden Beach – all’incrocio tra Viale Italia e Via dei Pini – inizia la ZONA CENTRO: i tratti di spiaggia libera si alternano agli stabilimenti balneari, pochi, e proprio da qui, fino a poco prima dei Bagni Florida, iniziano le famose baracche, che baracche non sono!, cioè villini costruiti sulla sabbia a ridosso del Lungomare, dove, tra un’abitazione e l’altra, si trovano gli accessi alla spiaggia libera che prosegue, quasi ininterrottamente fino ai Bagni Roma. Qui l’arenile si allarga, grazie anche ai recenti lavori di protezione con barriere soffolte; sul corrispondente Lungomare Italia sono concentrati bar, gelaterie, ristoranti e negozi di ogni genere.

Dalla Piazza a Mare, sotto la Torre Azzurra, Viale (Lungomare) Italia che ci ha accompagnato dall’inizio del percorso, cambia nome e diventa Via Carducci, alla fine della quale, prima del ponte sul fiume Gora, troviamo la seconda Bau Beach di Follonica: una spiaggia libera non attrezzata per i nostri amici pelosi, con sabbia fine, a differenza della Bau Beach della ZONA NORD.

Lungo tutto questo tratto che parte dall’Eden Beach fino al confine sud, rappresentato dall’argine destro del fiume Gora, non sono presenti docce pubbliche ad uso gratuito, ma ci si può rivolgere agli stabilimenti balneari che ne permettono l’uso a pagamento.

Parcheggi: Via Merloni e Via Lamarmora- gratuiti; zone del centro – a pagamento;

Attraversato il ponte della Gora nella ZONA SUD troviamo anche la seconda Play Area, la “Play Area Alessio Galgani”. Qui sono presenti un campo da beach soccer e una rete da beach volley ad uso gratuito. Sono consentiti anche gli altri sport da spiaggia. Non sono presenti docce pubbliche.

Dopo il bagno Elba parte un lungo tratto di spiaggia libera, la spiaggia di Levante, che prosegue fino ai bagni Tirrenia e che si trova davanti alla seconda tranche delle baracche, quelle corrispondenti a Senzuno, lo storico quartiere della città che ha preso vita proprio intorno a queste costruzioni, un tempo le case dei pescatori. Anche qui, tra una baracca e l’altra si trovano gli accessi alla spiaggia libera.

Dopo il bagno Tirrenia troviamo la spiaggia libera davanti alla Ex-Colonia Marina. Qui il litorale è molto largo, è anche accessibile alle carrozzine, grazie alle pedane sulla sabbia. Ci sono anche tre piccoli gazebo riservati alle persone con disabilità, per il riparo dal sole. Lungo questo lungo tratto di spiaggia libera si trova anche il parco acquatico galleggiante Sea Soul Park Wibit, con scivoli e gonfiabili sull’acqua. Sono presenti anche docce gratuite a uso pubblico.

Ed eccoci arrivati alla fine della nostra esplorazione: l’ultimo tratto di spiaggia libera del comune di Follonica che si trova in corrispondenza della strada provinciale delle Collacchie, prima dei bagni Argentina. Per lasciare l’auto in questa zona c’è un parcheggio a pagamento (indicato nella mappa), ma all’inizio di Via delle Collacchie ci sono dei posteggi gratuiti.

 Parcheggi: Via della Repubblica, quartiere Senzuno e Cassarello (gratuiti); parcheggio indicato nella mappa a pagamento.